Ho sempre pensato che non esiste un anello bello o brutto, piuttosto, esiste un anello che ha o non ha un significato per chi lo indossa.

Ho avuto la fortuna di fare un lunga gavetta in gioielleria vendendo fra i più grandi marchi italiani ed esteri, di gioielleria e di orologeria, dalla bigiotteria a quelli definiti di lusso.

È stata proprio quell’esperienza a farmi decidere subito una cosa: non avrei mai fatto indossare ad un mio cliente, un anello che avrebbe potuto indossare qualcun altro. 

Credo che il potere, la bellezza e lo stile di un anello debbano corrispondere alla personalità di chi lo indossa. E se due persone uguali non esistono, perché dovrebbero esistere due anelli identici?

Il mio sogno è creare proprio questo: disegnare un anello che racconta la tua storia.

Per farlo però, c’è bisogno di coinvolgerti, renderti partecipe dell’atto della creazione.

Non voglio che i miei clienti alla domanda “dove lo hai comprato” rispondono da Giovanni Vitale o da GV Rings. Desidero ardentemente che la risposta sia “l’ho fatto io”.

E così è nato GV Rings, il primo metodo in Italia che ti permette di scegliere ogni più piccolo dettaglio del tuo anello, dalla forma, alla dimensione, dalla finitura alle gemme.

Tu immagini, io disegno.

Io lo porto nella realtà e tu lo indossi.